Galateo Funebre

Vi forniamo dei validi consigli del "Galateo funebre
per porre correttamente le condoglianze per la morte

e la conseguente perdita di una persona cara.

Utili sezioni da consultare sul come comportarsi nel caso di lutto o Funerale e nel triste avvenimento della morte di una donna o un uomo di Vostra conoscenza. 
Frasi di ringraziamento per il Lutto:

Frasi di Circostanza
Frasi di Condoglianze
Condoglianze
Cordoglio

 

GALATEO e CORDOGLIO: 
come comportarsi in caso di 
morte di Donna o Uomo

Vi forniamo utili consigli su come comportarsi nel triste evento della morte di una donna o di un uomo conosciuti o di una persona cara in genere, analizzando punto per punto le varie fasi del funerale.

Forniamo inoltre utili consigli su come inviare ringraziamenti per il lutto con frasi di circostanza.

 

Il lutto: significato e tradizioni

Dal dopo guerra ad oggi le consuetudini circa l'espressione del lutto da parte di chi ne è colpito sono cambiate notevolmente.

Ancora oggi ci si chiede se sia "obbligatorio" in qualche modo portare il lutto e per quanto tempo.

In realtà non esiste una regola fissa e valida per tutti, in quanto le abitudini e l'ambiente in cui si vive variano da luogo a luogo.

Le norme del galateo fino a diversi anni fa suggerivano solo di adattarsi in qualche modo alla tradizione familiare e sociale ed evitare di non ostentare una suprema indifferenza per le consuetudini, vestendosi di colori sgargianti o frequentando luoghi di divertimento.

 

Cosa vuol dire "portare" il lutto?

Naturalmente quanto segue a qualcuno potrà sembrare esagerato, ma corrisponde al classico Galateo ed ognuno è libero o meno di adattarsi. 

Generalmente si portano sei mesi di lutto stretto e tre di mezzo lutto per la morte di un coniuge, di genitori, suoceri e figli, tre mesi per fratelli, sorelle, nonni, cognati, generi e nuore.

Le donne in lutto dovrebbero vestire a nero con borsa e scarpe, guanti neri e calze nere trasparenti, senza portare gioielli. 
In estate vestire anche di bianco senza accenni a colori.

Con il mezzo lutto ci si può vestire in bianco e nero, di grigio o di viola e sono ammesse le perle.

Nel caso dell'uomo ci si limita ad indossare abiti più scuri possibile e la tradizione classica, molti anni fa, imponeva di portare un bottone nero all'occhiello e una fascia nera sul braccio, sostituiti nel dopoguerra da una strisciolina di panno sul risvolto della giacca.

 

L'annuncio di morte di una donna o Uomo

Al giorno d'oggi non si usa più inviare partecipazioni di morte stampate. 
Generalmente la notizia viene comunicata sui quotidiani. 
Gli amici più intimi e i parenti saranno avvertiti con una telefonata o un telegramma.

L'annuncio su un giornale sarà a cura di un amico di famiglia o parente stretto.

Nel testo dell'annuncio si indica il luogo e ora del funerale, da dove la salma partirà.

Queste pratiche possono essere svolte in alternativa anche dalla Impresa di O.F. scelta dalla famiglia, che contattano a loro volta il giornale e spesso compilano il testo dell'annuncio.

L'O.F. si occupa di norma anche dei contatti con la locale parrocchia per disporre il funerale, ovviamnete si può anche richiedere un rito civile e non religioso.

Nell'annuncio di morte di una ragazza o ragazzo, il nome del defunto è preceduto da titoli acquisiti; 
chi si unisce al lutto non deve aggiungere i propri titoli ed evitare di usare frasi che abbondino eccessivamente di aggettivi.

Si deve anche evitare ogni forma volta ad elogiare il defunto, per non cadere nelle solite formule ormai prive di sincero calore.

Come esprimere il cordoglio

Può capitare che l'annuncio di morte porti la clausola "si dispensa dalle visite" e pertanto in questo caso solo gli amici molto intimi e con molta discrezione possono chiedere, senza offendersi se ricevono una risposta negativa, di recarsi a far visita alla famiglia del defunto.

In mancanza di disposizioni da parte della famiglia, normalmente ci si può recare a far visita brevissima o a firmare l'eventuale album dei visitatori.

Di norma le condoglianze non si esprimono via telefono, bensì con un biglietto da visita scritto a mano o con un telegramma.

Nel compilare il testo è meglio evitare un inutile eccesso di aggettivi, magari desueti. 

Il tono e l'uso delle frasi varia a seconda del grado di amicizia o parentela tra il defunto e il mittente.

Qui di seguito sono citate alcune frasi che potranno essere utilizzate e/o modificate nei biglietti da visita o telegrammi:

Profondamente addolorati 
per la scomparsa della cara moglie formuliamo sentite condoglianze.

La famiglia XXX. 
esprime il più sentito cordogli per la scomparsa del caro (padre, nonno, zio, ecc.).

Costernati per la scomparsa di ...... 
la Fam. XXX (o il nome di persona) si unisce con dolore e porge sentite condoglianze.


biglietti da visita 
Utilizzati per porgere le condoglianze sono normalmente solo bianchi e portano una barra nera trasversale (o sono listati da un sottilissimo bordo nero).

Qualora non siano reperibili possono essere sostituiti da normali biglietti da visita barrati di traverso con una sottile striscia nera nell'angolo in alto a sinistra.

 

Servizi per l'invio di telegrammi

Per inviare dei telegrammi per porgere le condoglianze, ci si può rivolgere presso l'Ufficio Postale più vicino oppure chiamare il numero 186: servizio per la dettatura di telegrammi in Italia o all'estero, che oltre alla normale tassa telegrafica applica altri costi (vedi elenco telefonico per ulteriori dettagli) e addebita il telegramma sulla bolletta telefonica di colui che lo detta.


Telgram
Invia il tuo telegramma dal tuo personal computer. 
Si tratta di un interessante servizio offerto dalle Poste Italiane 
per maggiori informazioni collegarsi a www.poste.it

Le corone possono contenere frasi o motti che identificano 
il singolo, il parente, parenti, amici o gruppo che ha prodotto la corona, generalmente con frasi brevi del tipo "Uniti nel dolore", ecc. ecc. che di norma i fiorai vi sapranno consigliare.

 

Il giorno del funerale

La tradizione vuole che per il giorno stabilito l'ingresso di casa vada chiuso per metà, come ad esempio nel caso di lutto nazionale la bandiera sia a mezz'asta.

Un album può essere disposto presso l'ingresso dell'abitazione.
Il funerale è l'unica cerimonia alla quale si può intervenire anche se non si è stati invitati.

Di norma ci si veste di scuro; se non si è parenti non è obbligatorio vestirsi o indossare accessori a lutto.

Sarà opportuno spegnere il cellulare; infatti non esiste situazione più fastidiosa ed imbarazzante di ricevere una telefonata nel bel mezzo di un funerale.

Evitare anche di far schiamazzo durante il trasporto del defunto dall'abitazione al Cimitero
purtroppo capita sempre più spesso di ascoltare un vociare fastidioso, inutile e poco rispettoso del defunto.

Nel muoversi dell'auto funebre si dispongono immediatamente dopo il feretro i parenti più stretti (figli o genitori) e via via gli altri parenti, gli amici e i conoscenti scalando di importanza.

In alcuni luoghi inoltre si usa, dopo il funerale, invitare parenti ed amici ad un breve e parco rinfresco da tenersi presso la casa del defunto.

Certamente questa abitudine non ha lo scopo di fare festa immediatamente dopo la sepoltura, bensì di favorire il ritrovo di parenti o persone che non si vedono da tempo e di continuare a star vicini ai parenti del defunto.

 

Ringraziare per le condoglianze ricevute

I familiari del defunto possono utilizzare normali biglietti da visita bianchi per i ringraziamenti dopo un lutto o per rispondere alle condoglianze ricevute via telegramma o biglietto da visita.

Si useranno frasi semplici e non eccessive, del tipo:

La fam. XXX sentitamente ringrazia ...

La fam. XXX ringrazia commossa ...

Con infiniti ringraziamenti ...

Il medesimo giornale (o servizio Internet) che ha pubblicato l'annuncio di morte può accogliere una formula di ringraziamento simile a quelle sopra descritte, 
ad esempio: "La famiglia XXX ringrazia tutti coloro che hanno dato l'estremo saluto al caro...." 
oppure: "La fam. XXX ringrazia sentitamente tutti coloro che hanno onorato la memoria di...", 
e via così.

 

Pratiche da svolgere in caso di morte

Delle pratiche di solito si occupa chi contatta le Onoranze Funebri per lo svolgimento del funerale.

Le Onoranze al giorno d'oggi disbrigano tutte le pratiche presso il Comune, uffici finanziari e per una eventuale cremazione.

Ulteriori ed importanti pratiche sono quelle di verificare lo stato del patrimonio e della sua divisione. 

Per ulteriori informazioni consultare le sezioni di ____________ su cosa fare in caso di morte di una persona e far riferimento al servizio legale.

 

Trigesimo

Nel rispetto della religione del defunto, eventualmente la famiglia potrà dare l'annuncio (in un giornale o Internet) di una messa che si tiene, in onore e a ricordo del defunto, a distanza di 30 giorni dalla sua scomparsa.
Per quanto riguarda i defunti atei, ci si può recare direttamente nel luogo di sepoltura del defunto, che di norma è un cimitero.